Edificazione della Nuova Europa

Dibattito a Salerno promosso dalla Scuola di Giurisprudenza
SALERNO
01_ledificazione-della-nuova-europa(ANSA) – SALERNO, 17 OTT – Un dibattito sul tema ”L’edificazione della Nuova Europa” si è svolto oggi presso la Scuola di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Salerno, che lo ha promosso in collaborazione con l’Istituto di Studi Politici San Pio V di Roma. ”In un momento storico – spiegano gli organizzatori – segnato da crescenti divergenze tra gli Stati dell’Unione Europea, da una crisi economica e del lavoro che continua a colpire i suoi cittadini e da una forte tensione tra Russia e USA, che ha l’Europa per teatro e determina l’invio in Lettonia anche di contingenti militari italiani, è urgente dare risposte nuove sul ruolo del nostro continente nel mondo, le sue strategie e il suo peso politico”. “Non si può edificare il nuovo partendo da modelli vecchi – ha sottolineato Francescomaria Tuccillo, avvocato e manager, tra i promotori dell’incontro – Per rinascere l’Europa dovrebbe, da un lato, riscoprire e valorizzare la propria identità comune, che affonda le sue radici nella cultura umanistica, unica nel mondo e tuttora fonte di un sapere che potrebbe consentirci di competere in tutti i campi. E dall’altro dotarsi di nuovi strumenti istituzionali e giuridici che le consentano di diventare un’Europa più autorevole e più unita: un’Europa capace di correggere le tattiche politiche, le burocrazie operative e il predominio finanziario che oggi la caratterizzano per farsi Europa dei popoli e delle pólis”.

 

L’edificazione della Nuova Europa

L’EDIFICAZIONE DELLA #NUOVAEUROPA

Vediamoci tutti a Salerno!
Dopo le riflessioni condivise su questa pagina (@francescomariatuccillo) e vista l’urgenza delle sfide che la nostra casa europea deve affrontare, iniziamo un percorso di incontri e di dialogo con i giovani e con tutti coloro che vorranno prendervi parte.

L’Universita’ di #Salerno, che ringraziamo, è stata la prima a offrirci la propria ospitalità. E non è un caso che l’incontro sia stato promosso dalla sua Scuola di #Giurisprudenza. Una solida costruzione europea deve poggiarsi su due fondamenta essenziali, destinate a reggere l’intero edificio e oggi ancora molto fragili: la #politica e il #diritto.

Discutiamone insieme per contribuire all’edificazione di una nuova Europa, più unita, più forte e più umana.

Perché l’Europa non è solo chi oggi governa l’Unione e i suoi Stati.

L’Europa siamo noi.

ledificazione-della-nuova-europa

IL POPOLO DEI DIRITTI E L’EUROPA DEI MERCANTI

europa dirittiIndirizzo questo scritto in particolare a tutti i Giuristi d’Europa ed in generale a tutti gli Operatori giuridici del Mondo. L’Uomo ovunque viva ed a qualunque stirpe o razza o religione appartenga attende che gli vengano riconosciuti i suoi diritti fondamentali. Alla fine dello scorso millennio il Popolo europeo, sollecitato dal grido di dolore degli uomini schiacciati dalle ingiustizie sociali e dall’imperativo conciliare di unire i cristiani e tutti gli uomini di buona volontà tra loro per aiutare i fratelli sofferenti, ha fondato l’Europa quale custode dei diritti riconosciuti dalla Civiltà dell’ Amore. Il suo destino è grandioso!

Purtroppo, è sotto gli occhi di tutti, i mercanti sono penetrati nel tempio mistificando la sua origine e  la sua vocazione. Cosicché i rappresentanti istituzionali dei mercanti, forti del danaro accumulato con l’usura e le tristi tecniche delle banche, negano l’aiuto ai più deboli giungendo persino ad offendere,anche economicamente, chi vuole operare secondo giustizia.

E’ venuto il momento d’insorgere per contrastare, con la forza del diritto, le squallide operazioni di questi tristi rappresentanti del potere, che pretendono di governare l’Europa con le armi degli usurai. L’Europa non è nata per negare ma per difendere i diritti! E le parti sane della sua Istituzione comincino fortemente a riflettere come allontanare da sé, definitivamente, i padri dell’interesse, per confermare invece le sue origini storiche e culturali. Noi, Giuristi ed Avvocati, chiamati a dare voce a chi non né ha, uniamo i nostri pensieri nella tutela dell’Assise dell’Uomo, centro e vertice nella gerarchia dei valori.

Avv.Enrico Tuccillo

I custodi dell’Europa

L’Europa continua ad agonizzare sotto la sferza dei mercanti nonostante che, per provvidenziale fortuna, l’Inghilterra ha mollato la presa mortale mostrando il suo vero volto.

I Difensori dei Diritti sono ora chiamati ad alzare la voce per gridare al mondo di serrare le fila attorno alla teca della Civilta’ dell’Uomo, poi che in questi ultimi decenni Essa è stata vessata dagl’interessi dell’usura, dalla cultura del profitto, dal capitalismo esasperato.

L’Europa deve reagire!

custodi-europaIntanto vi sono pubblicazioni, nelle quali viene documentato che dal dopoguerra in poi governi apparentemente amici si sono impegnati nella ” conquista assoluta dell’Italia ” esistendo ” le prove della guerra segreta per il controllo del petrolio e dell’Italia” mentre migliaia di persone sarebbero ancora nel libro paga dei loro servizi per garantire che la nostra Penisola (e quindi indirettamente l’Europa) non abbia a godere autonomia politica, economica e persino culturale.

Se quanto detto corrisponde al vero, a noi giuristi non può sfuggire il grave pregiudizio inflitto alla nostra Società, alle sue Leggi e alle sue Istituzioni, che risulterebbero tuttora occupate da queste inqualificabili presenze che continuano a consumare delitti gravissimi che si aggiungono a quei reati antichi ma di moderna fattura come la riduzione in schiavitu’ che il legislatore europeo ha già stigmatizzato, ma che risultano desueti nella auspicabile applicazione!

Avvocati e Giuristi europei, una grande sfida ci attende quali protagonisti fondamentali in questo impegno di liberazione e ricostruzione dell’ Europa la cui vocazione non risponde alle logiche mercantili ma alla difesa dei diritti dell’Uomo.

Difesa dei diritti dell’uomo

diritti-delluomoI nostri Padri costituirono l’Europa per difendere i diritti dell’uomo. Negando la sua origine cristiana e corrompendo le sue istituzioni le logge dei mercanti l’hanno aggredita per sfruttarla e poi distruggerla.
Purtroppo la Merkel e il suo “Amico francese” continuano nell’ubbidienza a quel losco mercato lanciando i segnali avvilenti della esclusione e della sopraffazione.
Non cada l’Italia nel nuovo tranello mediatico.
Quella non è l’Europa è uno zombi che finge l’Europa!
E sappia la Germania della Merkel e il triste rappresentante di quella ubbidiente Francia che l’Italia e’ ormai fondata solo sui valori e non puo’ perdere il danaro che le hanno gia rubato. LORO INVECE SI

“Crue – i Codici del Potere” di Enrico Tuccillo

Sabato 29 Novembre 2014 alle ore 11.00 presso il “Blu di Prussia” via Filangieri 42 – Napoli, l’Avvocato penalista Enrico Tuccillo presenta il suo libro “Crue, i Codici del Potere”.
Enrico TuccilloModera l’evento il giornalista Antonio Corbo, madrina Imma Pempinello con interventi del Prof. Antonio Iodice e letture di Annie Pempinello.
– La letteratura trova, in un’opera come questa, la conferma della sua funzione principale: costruire una piacevole oasi a vantaggio del lettore, così che questi possa ritagliarsi uno spazio di creatività e di sogno all’interno della freddezza della società contemporanea.
“Una volta gli dissi che il potere a quel livello è pura solitudine, non potendo avere neanche un volto e lessi una profonda tristezza oltre il suo sguardo”.
La metafora dei Pirati insegna proprio la difficile arte della coniugazione tra il Potere e l’Amore. Ieri, così come oggi, lo sforzo di una generazione è proprio quella di dover coniugare Potere e Amore oppure, per usare la terminologia del grande Georg Simmel, “Vita” e “Forma”.
Crue, il “Pirata”, è colui che esercita il potere. Ordina i saccheggi, le catture, le stragi. Rappresenta coloro la cui decisione è ineluttabile: i generali, il boia, lo stupratore, l’assassino. Al suo fianco Irice, la regina che esercita la più grande forza dell’universo: la femminilità. Ma il potere è “sterile”, perché solo l’amore può generare.
I due “potenti” ruberanno un figlio che dovrà, poi, scegliere tra il bene e il male.
La maledizione si abbatterà sugli abitanti del Mediterraneo; essi però vengono misteriosamente protetti e salvati dall’amore.

Divorzio breve

In attesa del divorzio breve, il divorzio fai da te!
Divorzio BreveIl disegno di legge sul cosiddetto divorzio breve, già approvato alla Camera, ora all’ esame del Senato, non riesce ancora a vedere la luce. Tra le importanti novità che verrebbero introdotte spicca la possibilità di chiedere il divorzio dopo soli sei mesi in caso di separazione consensuale e dodici mesi in caso di giudiziale. Il D.L. n. 132/2014 introduce quello che è stato ribattezzato da molti “divorzio fai da te”. Con la previsione della negoziazione assistita all’art. 6, è possibile rivolgersi ad un avvocato che redigerà un accordo e, dopo la sottoscrizione di entrambi i coniugi, si occuperà di trasmetterlo al Comune dove il matrimonio era stato registrato. La negoziazione assistita è però ora applicabile solo se non ci sono figli minorenni, maggiorenni non economicamente indipendenti o portatori di handicap. Questo evidenzia l’attuale limite dell’istituto atteso il numero residuale di soggetti che effettivamente possono ricorrervi. La legge di conversione del D.L. n. 132/2014 approvata dal Senato il 23 ottobre prevede già delle modifiche che dovrebbero allargarne la portata. Il testo così modificato è stato trasmesso alla Camera.

Sinagra vs Diego Maradona

L’Avvocato Enrico Tuccillo, difensore legale di Diego Armando Maradona junior e Cristiana Sinagra, soddisfatto delle risposte alle precise domande del P.M. di Napoli che dopo 28 anni dichiara finalmente la verità riguardante la nascita del figlio napoletano del Campione argentino, ha rinunciato a interporre opposizione contro il decreto di archiviazione.
Di seguito l’articolo apparso sul quotidiano sportivo nazionale “la Gazzetta dello sport”.

maradona